Gennaio 2014 - Dicembre 2013

Quasi 40 partecipanti all'escursione alle grotte di Marostica  

27 gen 2014 - Un'escursione didattica che si è fatta particolarmente notare, quella che ieri ha portato 27 persone di età compresa tra i 6 e i 61 anni, provenienti da diverse province del Veneto, a fare visita ad alcune grotte del sottosuolo marosticense per la loro prima esperienza speleologica. Quasi 40 partecipanti, tra allievi ed istruttori/docenti di speleologia, per questo primo evento formativo del 2014 organizzato dal Gruppo Speleologico CAI Marostica I barbastrji, che anche per quest'anno vuole continuare a portare avanti una formazione rivolta soprattutto a chi speleologo non è. Bravissimi tutti quanti i partecipanti a quest'escursione, i quali hanno voluto mettersi alla prova con un certamente non semplice, ma sicuramente inaspettato ed intrigante sottomondo delle nostre colline, talora gattonando o strisciando per angusti cunicoli sotterranei. L'escursione ha previsto sia lezioni all'aperto con visita ad elementi significativi del paesaggio carsico marosticense, sia la visita ad alcune cavità di origine naturale ed antropica, confermando le grandi potenzialità didattiche che questo piccolo territorio collinare pedemontano può offrire nell'ambito della formazione speleologica. Grazie a tutti; grazie agli accompagnatori, docenti ed istruttori che hanno reso possibile la buona riuscita di questa bella giornata, in particolare: Marina Presa (G.S. CAI Marostica), Valentina Tiberi (G.S. CAI Marostica), Silvia Carlesso (G.S. CAI Marostica), Guido Maria Agostini (G.S. CAI Marostica), Luca Miotto (G.S. Geo CAI Bassano), Ludmilla Hahabajiu (G.S. Geo CAI Bassano), Andrea Grigoletto (G.S. Geo CAI Bassano), Massimo Santini (Scorzè), Aurora Costenaro (G.S. CAI Marostica).

1

Val d'Inverno - Rientro da un sottomondo ricco di acqua

 

Sotto San Luca di Marostica  

22 gen 2014 - Una bella serata quella appena trascorsa in compagnia del fotografo Federico Pivotto e del papà Paolo Pivotto che ci hanno accompagnati in un sopralluogo alla più lunga galleria militare di San Luca di Marostica (un centinaio di metri di sviluppo). Non potevano mancare infatti a quest'occasione di scoprire un mondo inimmaginabile, nascosto a poche decine di metri da casa. Grazie ancora della bella serata passata insieme e delle belle foto.

Valentina Tiberi & Maurizio Mottin

3

In alto, un tratto della galleria. Foto: Federico Pivotto

DSCN5546

 Il gruppo da sinistra: Maurizio, Federico, Paolo e Valentina

 

Giovedì 23/01: chiusura iscrizioni Escursioni grotte di Marostica del 26/01

20 gen 2014 - Ancora pochi giorni per iscriversi alle escursioni alle grotte di Marostica organizzate dal gruppo Speleologico CAI Marostica I barbastrji per la giornata di domenica 26 gennaio 2014. Giovedì 23/01 infatti è l'ultimo giorno per effettuare l'iscrizione a questa giornata didattica rivolta a chi voglia di conoscere un aspetto poco noto nel nostro territorio, a chi vuole muovere i primi passi nel mondo della speleologia o semplicemente a chi ha voglia di fare un'esperienza unica ed inimmaginabile. Facendo tappa ad alcuni siti significativi del territorio marosticense, si farà visita sia a grotte naturali, legate allo scorrimento dell'acqua, sia a cavità artificiali, scoprendo anche come leggere le forme superficiali del paesaggio legate alla presenza di grotte nel sottosuolo. Attraverso lezioni sul campo verranno trattati temi relativi alla speleogenesi, all'idrogeologia, alla biospeleologia, al meteo sotterraneo oltre che alla progressione speleologica ed esplorazione delle grotte. Le cavità che verranno visitate prevedranno un percorso interno orizzontale, non turistico ma comunque adatto ad essere affrontato da chi speleologo non è. L'organizzazione metterà a disposizione caschi ed impianti luce a quanti non ne fossero già in possesso. La giornata inizierà alle ore 9 e terminerà a metà pomeriggio. Non sono previsti limiti di età, formazione o provenienza per la partecipazione all'evento. 

Maggiori info ed iscrizioni presso la sede CAI Marostica in Corso Mazzini 10, Marostica (VI), martedì e giovedì (fino al 23 gennaio)  h 20,30/22 oppure contattando l'organizzazione ai seguenti recapiti: INS Valentina Tiberi cell.333.4961125 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo." style="outline-width: 0px; font-size: 16px; color: #6666cc;">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Clicca qui per aprire la locandina dell'evento.

 

 

A caccia della piena del Salvanello (Gorghi Scuri)

19 gen 2014 - Oggi i nostri speleologi Valentina Tiberi e Maurizio (Buba) Mottin, insieme a Davide Michele Strapazzon del Gruppo Speleo Geo CAI Bassano hanno fatto un sopralluogo ai Gorghi Scuri (Marostica, VI) per verificare se dopo queste giornate di pioggia il Buso del Salvanello abbia emesso acqua. Questa grotta infatti, lunga ormai quasi 80 metri, è anche una risorgente, attiva tuttavia solo a seguito di periodi particolarmente piovosi. L'uscita dell'acqua dal suo ingresso è un evento raro e sicuramente spettacolare ma il fenomeno dovrà aspettare ancora prima di essere immortalato. L'onda di piena infatti, passata nelle ultime ore, ha invaso solo le parti più ribassate della grotta. Ciò che oggi ne rimane è solo una vaschetta d'acqua posta a 13 metri dall'ingresso ed un gorgoglio sordo e ritmico proveniente dal lunghissimo cunicolo, scoperto qualche anno fa da Maurizio e Valentina.

In foto: a sinistra, l'ingresso del Buso del Salvanello; destra: acque copiose lungo le pozze e le cascate dei Gorghi Scuri.

          4   3

 

 

Marostica: riprese le esplorazioni alla Grotta d'Estate

17 gen 2014 - Conosciuta localmente come Grotta6della Volpe, esplorata e rilevata dal Club Speleologico Proteo di Vicenza ormai qualche decennio fà, la Grotta d'Estate è un' interessante grotta-risorgente della Val d'Inverno (Marostica, VI), dallo sviluppo spaziale complessivo intorno agli 80 metri. Dal suo maestoso ingresso, scambiato spesso dai profani per l'accesso ad una galleria militare, defluiscono in occasioni di forti piogge, le acque di un torrente sotterraneo. Nonostante il suo ridotto sviluppo spaziale, la grotta mostra fin da DSCN5420subito la sua complessità, articolandosi in più vie sotterranee dalle prosecuzioni ancora tutte da esplorare.  Nel corso degli anni la grotta è stata sede di esplorazioni compiute da diversi speleologi appartenenti a più gruppi speleo ed io stessa vi ho fatto ormai decine di visite sia esplorative, sia per raccogliere dati ambientali o per far conoscere un aspetto poco noto del nostro territorio in occasione dei numerosi eventi didattici che il nostro gruppo dei barbastrji ha svolto nel 2013. Devo ringraziare per questo lavoro, portato avanti con costanza, anche e soprattutto il nostro Maurizio (Buba) Mottin con il quale ormai da anni mi occupo delle grotte marosticensi. Insieme le abbiamo riscoperte, riesplorate, studiate e fatte conoscere a tutti le tante ed intriganti grotte di Marostica, ed è anche supportati dalle sue indicazioni, che ieri il Gruppo ha organizzato un' uscita esplorativa alla Grotta d'Estate, alla quale hanno partecipato oltre a me, i nostri esploratori Piero Manghisi, Silvia Carlesso e Marina Presa, raggiunti anche dagli amici del gruppo Geo di Bassano: Davide Michele Strapazzon e Andrea (Icio) Grigoletto, che già in passato erano stati alla grotta per portare avanti le esplorazioni. Ieri un passo in avanti  verso nuovi orizzonti geografici sotterranei è stato fatto, penso che presto ci saranno interessanti novità da questa grotta!

Valentina Tiberi 

 

 

Formazione speleo continua: oggi palestra al Cogoeon di Valgadena

15 gen 2014 - Favoriti da questa finestrella di bel tempo, oggi giornata  dedicata al perfezionamento della tecnica speleologica nella bellissima palestra del Cogoeon di Valgadena, un grande cavernone che si affaccia sull'omonima stretta valle. Bravissimi Piero Manghisi e Marika Cogo che stanno acquisendo autonomia anche nell'armo e brava Silvia Carlesso che, dopo una pausa presa per cause di forza maggiore, ha voluto tornare in palestra speleo per rimettersi alla prova su corda; dai Silvia che piano piano si ricomincia!

Valentina Tiberi

     1    6    5

         3

 

 

Ancora una nuova grotta a Marostica!  

10 gen 2014 - Venerdì 10 gennaio, il Gruppo Speleologico CAI Marostica i barbastrji  ha esplorato un'altra nuova grotta nel marosticense! E' la terza che gli speleologi del gruppo scoprono nel nostro territorio comunale negli ultimi 2 mesi di intensa attività! A seguito della segnalazione di Nivo Benacchio al nostro caro Sergio Tasca, venerdì sera un folto squadrone del Gruppo  è partito alla volta di questo "buco che soffiava aria calda" rivelatosi fin da subito un bellissimo pozzo carsico. Siamo partiti così io, Maurizio (Buba) Mottin, Marika Cogo, Marina Presa, Silvia Carlesso, Chiara Corrà, raggiunti anche da Sergio Tasca. Leggi tutto l'articolo.

DSCN5275

Nivo e Sergio affacciati all'ingresso della nuova grotta 



Domenica 26 gennaio 2014 - Escursioni per tutti alle grotte di Marostica

 Leggi...

Locandina immagine Barbastrji 26 Gennaio 2014

 

 

Abisso di Gabrovizza (TS) - 5 gennaio 2014

Alcune foto scattate ieri all'Abisso di Gabrovizza (TS) durante un'uscita organizzata dal nostro Gruppo Speleo in quella che è la patria natale della speleologia: il Carso triestino. La grotta, che si apre nei pressi dell'omonima località in Provincia di Trieste, scende per circa 90 metri di profondità percorribili quasi esclusivamente su corda; una fantastica discesa in mezzo ad imponenti concrezionamenti e forme lasciate dal passaggio dell'acqua. All'uscita hanno partecipato, oltre a speleo del nostro gruppo anche amici provenienti da altre realtà speleologiche. Eccoci tutti e 11 i componenti del gruppo: Maurizio (Buba) Mottin, Valentina Tiberi, Marina Presa, Aurora Costenaro, Massimo Santini, Luca Miotto, Alberto Cavedon,  Ludmilla Harabajiu, Davide Michele Strapazzon, Andrea (Icio) Grogoletto, Denis Crestani. Leggi l'articolo.

foto 357

Il Gruppo al fondo della grotta

 

Dentro il Monte Nerone (PU) -  Grotta dei 5 laghi

28 dic 2013. Che bello spattacolo scoprire in mezzo alle cupole di un impressionante carsismo ipogenetico questa bella colonia di pipistrelliDSCN5098bisin letargo. Altri esemplari, un po' più solitari spuntano da isolati pertugi un po' ovunque in questa bella grotta del Nerone, che viene spesso utilizzata da diversi gruppi speleo come meta per escursioni didattiche con non speleologi. Dopo aver messo piede sul Nerone l'ultima volta 13 anni prima per andare alla Grotta delle Tassare, non potevamo noi marchigiani non fare conoscere a Maurizio la Grotta dei 5 laghi e magari riuscire anche a fare la traversata che ci era sempre mancata nelle occasioni di visita precedenti. Sferzati dall'immancabile vento sommitale del Nerone ci siamo cambiati in fretta e furia e, godendo come sempre dell'onnipotente vista paesaggistica regalata da quel posto, siamo entrati ad un passo direi quasi turistico. Superati gli stretti passaggi dei cunicoli iniziali dell'ingresso alto che soffiavano un'aria impressionante, arriviamo nelle belle gallerie e sale ricchissime di forme da carsismo ipogenetico come le cupole, sui soffitti e le pareti, presenti in ogni misura e di tutte le forme, compenetrate tra di loro fino a dare origine a strutture molto particolari. Leggi tutto...

Valentina Tiberi

 

L'ultima esplorazione al Buso delle Anguane (VI)

20 dic 2013.Ieri sera il Gruppo Speleo CAI Marostica i barbastrji è tornato ad esplorare al Buso delle Anguane CR1 (Crosara di Marostica -VI-), questa volta insieme ad alcuni amici del Gruppo Speleo Geo CAI Bassano - Abbiamo tentato di superare l'attuale limite conosciuto della grotta nel ramo destro: un antico canyon sotterraneo che dopo 200 metri di un tortuoso percorso in mezzo ad incredibili morfologie create dell'acqua, è stato ostruito da un accumulo di terra arrivato dalle zone ancora sconosciute della grotta. Inaspettatamente tanti pipistrelli che, decidendo di stazionare anche in corrispondenza del sito esplorativo, ci hanno fatto desistere quasi subito. Lasciamogli passare l'inverno in tranquillità! Torneremo con la bella stagione... Grazie ai partecipanti per la bella serata: Mariklorate, studiate e fatte conosce archeologa e ormai "istruttrice" ;-) dei Barbastrji), Paola Nichele (giovanissima nuova speleo del gruppo di Bassano che solo la scorsa domenica era a -300 m di profondità nel cuore del Monte Grappa!) e Davide Veranda alle prese con la sua seconda grotta. Per questo un "bravo" particolarmente meritato soprattutto a Davide che, nonostante la sua piccolissima esperienza in fatto di grotte, ci ha seguite fino in fondo collaborando attivamente all'esplorazione.

Valentina Tiberi

1

Joomla templates by a4joomla