Visita al Buso della Vecia

Visita al Buso della Vecia

08 gen. 2018  Il giorno della befana abbiamo deciso di dedicarlo a visitare una grotta importante del Faedo dove non eravamo mai stati: il Buso della Vecia, con i suoi oltre -180 m di profondità esplorata dal Gruppo Speleologi Malo. Una grotta davvero straordinaria e bella per le sue morfologie e le rocce ricche di fossili di un antico mare caldo. Si apre fra Faedo e Campipiani ed è uno dei buchi soffianti della zona che hanno ispirato leggende fatte di esseri magici, sogno per gli speleologi di entrare nel sistema della sottostante Poscola. La grotta è fatta da pozzi, meandri, sale a volte da guadagnarsi percorrendo gli stretti cunicoli scavati dagli speleo esploratori di Malo. Ci è andata proprio bene. Abbiamo dovuto aspettare giusto dieci minuti in macchina che spiovesse, anche la grotta era bella asciutta e calda, ce la siamo proprio gustata. Oltre a me, Ludmila Moraru e Maurizio Mottin. Qui sotto alcune foto che abbiamo scattato. Valentin Tiberi

 

DSCN3585

DSCN3586

DSCN3606

DSCN3611

DSCN3622

DSCN3653

DSCN3659

DSCN3702

DSCN3704

DSCN3712

DSCN3728

DSCN3733

DSCN3761

DSCN3769

DSCN3780

DSCN3806

DSCN3830

DSCN3859

DSCN3871

DSCN3931

DSCN3946

DSCN4035

 

Joomla templates by a4joomla