Abisso Est: nuova via dal 90 al 30

Abisso Est: nuova via dal 90 al 30

06 dic. 2017  Presi dall'insonne voglia di sapere cosa fosse quel grande ambiente che avevamo intuito dietro la stretta curva del meandrino esplorato la volta scorsa dentro una delle finestre del 90 d'ingresso, rieccoci sabato scorso a pestare la neve dei dintorni di Campo Rossignolo con direzione Abisso Est. Siamo io e Maurizio Mottin. Il freddo è pungente, più ha nevicato abbastanza da rendere la strada sterrata inadatta per la nostra macchina ma facciamo volentieri un po' di cammino in più per continuare questa esplorazione. La corda si ghiaccia mentre armo e vediamo di muoverci ad entrare nella finestra meta delle nostre esplorazioni. Allestiamo tutto ordinatamente per disostruire la fetta di meandro pensando che ci servirà il dovuto tempo invece ben presto il bel meandrino è transitabile e possiamo finalmente affacciarci su sua maestà l'ignoto. Maurizio avanza scendendo su una cengia e alle sue spalle si apre un grande canyon che assomiglia molto a quello che parte alla base del primo pozzo del Giacominerloch, non nella via dei pozzi che va al fondo ma dove continua la sala. Vedo Maurizio un po' titubante attardarsi prima di armare, sta guardando bene e dice che gli sembra il 30 della via oggi utilizzata per scendere l'abisso. Questa possibilità l'avevamo già messa nel conto anche se speravamo di aver beccato un pozzo nuovo. Da quassù proprio non si capisce bene, alcune cose tornano altre no, la visuale è strana. Va beh! Arma e togliamoci presto il dubbio! Da dove siamo sbucati con il nostro meandrino arriva dall'alto una vietta a bei salti di roccia che ha scaricato davanti a noi anche dei rami e delle foglie. Sicuramente non è passato mai nessuno qua, e forse quello in futuro potrebbe essere un altro ingresso della grotta. Maurizio fa l'attacco doppio, poi pendola un po' per fare un frazionamento che lo porterà giù dritto sul pavimento di sassi. Di qui la visuale è chiara: siamo sbucati proprio nel 30 e il frazionamento che Maurizio sta facendo è in cima all'imboccatura della grande finestra che collega il 30 al 90. Ecco perchè ogni sasso che buttavamo giù finiva nel 90, siamo a filo del ben noto finestrone. Ed ora, scendendo, ecco ben chiaro l'oblò dell'altra via con la sua smitragliata di tasselli che portano giù al 30 ed il cengione, sede di ore ed ore di attese seguendo le varie mandate di allievi che chi per corsi chi per esami hanno dovuto fare i conti con questa grotta. E con questa congiunzione, piccolo giro ad anello, concludiamo dunque l'esplorazione di una delle finestre del 90. Alla fine questa finestrella ci ha fatto esplorare due vie: un pozzetto che si è congiunto al 90 e un meandrino, sbucato ad un crocevia di arrivi dall'alto, tutti che si gettano appassionatamente sul 30 già noto. Altrettanto appassionata la delusione di non aver trovato un pozzo nuovo, qui altrettanto appassionatamente censurata nelle espressioni esternate al momento. Il 30 sceso dall'oblò della via attualmente frequentata, si mostra in una nebulosa oscura indefinizione che non gli rende giustizia. Niente a che vedere con la vista che si è mostrata a noi dalla via che abbiamo esplorato. Di qui, è sua Maestà il 30. Alla base del pozzo recuperiamo un ancoraggio che avevo perso disarmando all'una di notte di una serata dove avevamo fatto davvero tardi e non avevo avuto voglia di riarmare tutto per riprendermelo e nel frattempo evidentemente nessun altro era passato. Maurizio mi prende in giro: "oh guarda in questo pozzo nuovo ho trovato un ancoraggio: c'è un adesivo, vediamo cosa c'è scritto" " C'è scritto barbastrji Cuci! L'ho go perso mi", gli dico. Censured. Censured. Censured. Torniamo fuori con le corde stecche di gelo che facciamo davvero fatica a rinsaccare e poi via sulla neve sotto la luna alle macchine. Ci aspetta una pizza in pianura con Elena che non è riuscita ad essere dei nostri, nel frattempo continuiamo a prenderci in giro sull'importanza degli articoli "un" o "il". Un 30 o il 30? Censured. Censured. Censured. Eppure sono convinta che ci siano molti pozzi importanti paralleli al 90 e cose li, lì, li a due passi che in quella grotta non aspettano che di essere scoperte. Domani non tornerò da te perchè sono un po' offesa e ti terrò il muso Abisso però, già lo so, durerà poco, perchè mi hai fatto innamorare di te. In ogni caso, un piccolo pezzetto nuovo è stato aggiunto alla conoscenza di questa grotta, e in realtà non abbiamo che di festeggiare e programmare le prossime esplorazioni. Valentina Tiberi

 

DSCN0877

DSCN0870

finestra

Dentro la finestra

DSCN0951

Il meandro che parte dalla finestra

DSCN0979

Ci si affaccia oltre la curva

DSCN1009

Entrati nel grande

DSCN1033

Sbucati sopra il 30

DSCN1045

Discesa di quello che poi si rivelerà il 30

DSCN1063

Il 30 dalla nuova via

DSCN1070

Il 30 dalla nuova via

DSCN1148

A dx la via esplorata, a sx l'oblò della via nota

DSCN1167

 

Joomla templates by a4joomla