Blackandwhite, esplorando la nuova grotta ai Ciscati

Blackandwhite, esplorando la nuova grotta ai Ciscati

26 gen. 2018  Eravamo rimasti che alla grotta che Giacomo Pilati ha scoperto poco a monte dei Ciscati avevamo visto un ambiente più grande oltre uno stretto cunicono ma non eravamo riusciti a passare di là. Torniamo così qualche giorno fà certi di portare a casa quello spazio ignoto.

La temperatura è mite ma l'aria esce anche oggi con una bella intensità dalla grotta. Questa cavità ha un pozzetto d'ingresso di circa tre metri di profondità. L'acqua ha modellato lame di roccia che nel punto più stretto rallentano la discesa costringendo ad una precisione quasi chirurgica nei movimenti ma il pozzo ha una forma così caratteristica che abbiamo deciso di lasciarlo così, di soffrire un po' di più ma di non distruggerla solo per guadagnare un po' di comodità. Alla base, il pozzetto ha un diametro di 2-3 metri e diventa il punto di arrivo di due caminetti. Il pavimento di sassi presentava come unica apparente prosecuzione un meandrino dal quale sembrava venisse l'aria. Man mano che lo sgombravamo dalle lastre di roccia, si è fatto più grande e ha lasciato intravvedere un ambiente percorribile due metri più avanti. Ci era rimasta l'ultima fetta di roccia da rimuovere, inaspettatamente ostica tanto che anche a questo giro ci ha fatto tribolare.

Ma ecco che Giacomo dice che ora forse si passa. Scivola dentro per i due metri di cunicolo scavato e sbuca in una saletta/caminetto. Dalla sua comoda posizione gli faccio togliere qualche altra lastra di roccia così il passaggio diventa più transitabile e sicuro e lo raggiungo anche io. Siamo dentro un caminetto che ha anche le forme di un meandro con lastre di selce nera che emergono dalle pareti. Molto particolari. L'unica apparente prosecuzione sembra la continuazione sulla parete opposta del meandrino dal quale siamo arrivati. Puntiamo la luce dentro e vediamo che continua per diversi metri sempre strettissimo. Considerando i buchi promettenti che ci aspettano in zona al momento la nostra esplorazione in questa grotta finisce qui. Notiamo anche che non c'è corrente d'aria, tanto che questo piccolo ambiente è diventata la casa per numerossissime cavallette di grotta, adulti e tanti piccolini. La via non è per di qua probabilmente ma sarà da cercare meglio alla base del pozzetto d'ingresso. Intanto non resta che dare un nome a questa grotticella così particolare. Giacomo pensa a Blackandwhite ispirato dal contrasto delle rocce bianche con la selce nera. Blackandwhite, nostra prima grotta ai Ciscati e mi sa che sarà la prima di una serie.

In esterno, seguendo la faglia lungo la quale si imposta la grotta, individuamo anche un forellino nella roccia apparentemente insignificante ma quando avviciniamo l'occhio per vedere cosa nasconde ci rendiamo conto che ne esce una forte corrente d'aria calda. Ciò che vediamo dentro è una lunga fessura impraticabile ma.. da tenere presente. Ciscati la patria dei buchi che soffiano aria calda. Chissà cosa ci riserveranno. Valentina Tiberi

 

DSCN5726

DSCN5730

DSCN5741

DSCN5754

DSCN5774

DSCN5767

DSCN5792

DSCN5811 ok

DSCN5826 bis

DSCN5800

DSCN5795

DSCN5852 ok

 

 

Joomla templates by a4joomla